mercoledì 1 febbraio 2012

the tights index


sapete cos'è il lipstick index? è un termine coniato dal presidente di estee lauder durante la recessione economica dei primi del 2000. indicava la vendita dei rossetti come indicatore del benessere economico. al contrario. cioè, in tempo di crisi, la gente compra più rossetti. con poco ti sollevi il morale. io non uso rossetti (raramente, il lucidalabbra mi illumina di più il viso). ma uso collant.

vi lascio il mio guest post sul blog di OVS.

Ammettiamolo. Da piccole eravamo la gioia di mammà permettendole di sbizzarrirsi facendoci indossare collant e calzettine da vera bimba da copertina. E come dar loro torto. Questo semplice accessorio rappresenta davvero uno sfizio semplice e minuscolo che ci dona tanta soddisfazione.
Comodi calzettoni maschili sul divano davanti alla tv,parigine in lana morbida sotto cappottini bon ton in inverno,gambaletti fluo per indossare sandali gioiello sfidando il freddo, collant colorate per dare un twist a quel little black dress che ormai ne ha viste "di tutti i colori" e non sappiamo più come reinventare.

Lo scorso inverno abbiamo osato con calze ricamate con strass e paillettes, su toni neutri come il cipria e il perla.
Poi ci siamo appassionate di collant shocking per seguire il color block: i colori più improbabili erano sulle nostre gambe.
Intramontabili i ricami ton sur ton di pizzi & co, adatti a chi muove i primi passi in questo mondo. Oppure trompe l’oeil di finte autoreggenti o gambaletti su affidabilissime collant classiche. Per le più sportive, quelle effetto melange, che richiama la trama di felpe e tute. E gran ritorno anche della mitica linea nera che risale dalla caviglia, tanto cara alle segretarie americane del postguerra.
Ci vengono anche in gran soccorso, modellanti e contenitive, per silhouette da mannequin che approfittano dei doppi strati contro i climi rigidi per ingannare sguardi invidiosi.
Sarà pura casualità, sarà colpa della crisi, ma pare che quest’inverno sia la rivincita del collant: con poca spesa ci stravolge il guardaroba, ammiccando dalla vetrina e sussurrando: e chi l’ha detto che non te lo puoi permettere?
Perchè non indossarle per andare in ufficio? Un piccolo pensiero frivolo per chi è stanca di tanto pessimismo e con un occhio al portafoglio affronta il domani come una vera donna – come diciamo a milano – “in gamba”!

30 commenti:

  1. Interessante la storia del rossetto come indicatore della crisi... eh sì, ci sono alcune piccole cose che, con poco, ci permettono di rialzare il morale!
    Quanto alle calze, va bene la sperimentazione, ma non bisogna osare troppo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no infatti... a piccole dosi, come tutto d'altronde, è una questione di riconoscere quando è troppo. sempre! =D

      Elimina
  2. :) Un paio di collant nuovi, un ombretto, piccole cosine...che davvero fanno tornare il sorriso! Basta poco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti. e i nostri ometti non lo capiscono, ufffff!

      Elimina
  3. bellissima la frase sui rossetti non la conoscevo!
    possso dire che non sono una fan delle calze lavorate?
    ecco l'ho detto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava dillo dillo!!!

      sìsì, è proprio un indice economico, pensa te!

      Elimina
  4. Questo post mi piace davvero tanto. Adoro i collant, le calze, infatti a Natale vista la crisi ho regalato alle mie amiche un bel paio di collant non ho speso molto ma le ho fatte contente!

    Baci Marcella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!

      bè ma penso sia stato un regalo graditissimo e molto originale, non ci avevo mai pensato!

      Elimina
  5. bellissimo post. brava!

    http://nonsidicepiacere.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Concordo, bel post :D Comunque sul mio blog ho appena pubblicato il primo post dedicato a una rubrica, passa a dare un’occhiata, mi farebbe piacere avere un tuo parere :D eccoti il link: http://www.toprebel.com/2012/02/deep-in-your-mind-1-friendship.html
    Reb, xoxo.

    RispondiElimina
  7. Ma dai anche OVS ha un blog??? Brava l'articolo è proprio carino!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara! sìsì è anche molto carino e interessante!

      Elimina
  8. post favoloso, non sapevo del rossetto, che in realtà oggigiorno è un pò in disuso...viva le calze, ne sono patita anche io, però la gamba nuda ha sempre il suo perchè...aspettando tempi migliori, baci ady

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!sì infatti, ma penso valga per tutte quelle piccole cose che ci soddisfano!

      eh sì, ma l'effetto pelle di gallina è orribile!

      Elimina
  9. carinissimi non sembrano di ovs♥♥♥♥♥♥♥♥

    kiss
    Erika
    My Free Choice

    RispondiElimina
  10. Complimenti per l'articolo, peccato che io personalmente odi le calze così vistosamente colorate. Ma anche quelle di pizzo.... per me un collant nero, comprente ed opaco è l'unico vezzo per le mie gambe in inverno, le rare volte in cui indosso una gonna. Vuoi sapere qual'è il mio indicatore di crisi personale? LO SMALTO!!! lo scorso anno ne ho comprati una follia, di tutti i colori, mi hanno risollevato il morale ed hanno cambiato il morale anche agli stessi outfit non potendo comprare molte cose nuove! Provare per credere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!

      ahahahah vero concordo sullo smalto!!! e funzionano anche nel lungo periodo!

      Elimina
  11. Anche a me piacciono un sacco le calze e quest'anno ne sono uscite diverse davvero carine!
    Peccato che le rompo con una facilità estrema... T_T
    bellissimo post!
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina
  12. Purtroppo per me adoro sia i rossetti che i collant/pantacollant (con gli stivali li trovo più comodi!). E' proprio vero che sono uno sfizio accessibile che dà soddisfazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha ah bè, ma io penso ci sia un indice per ogni cosa, tipo gli smalti, i lucidalabbra, l'intimo... le borse... *_*

      Elimina
  13. io adoro calze collant & co...infatti tendo ad indossare abitini e gonne più in inverno che in estate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io!!!! mi sbizzarrisco tantissimo, e poi con il freddo è l'unico modo per essere carina con gli ugg!

      Elimina
    2. Caspita devo dire che trovare una Donna che cerchi veramente la sensualità nei collant non é facile...complimenti! Ti andrebbe di scambiare due chiacchiere? Ettore

      Elimina
  14. mi piacciono molto, però non so se le metterei spesso soprattutto quelle colorate e stravaganti :D adoro le collant di pizzo :) un bacio! c'è un nuovo post sul mio blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io uso molto quelle effetto melange e nere velate con decori ripetuti nero su nero!

      Elimina
  15. Siiii, anch'io vado pazza per i collant e le calze: ogni stagione ne seguo le tendenze, i colori e le fantasie. Questo post mi ha fatto felice :)))

    www.lostinunderwear.blogspot.com

    RispondiElimina

ciao, grazie mille del commento! lasciami un tuo link così posso ricambiare la visita. La bibu

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...